“chiusura in grande stile però il trofeo città di milano”

Apertura in grande stile, musica, animazione, mascotte e tanti giovani atleti delle categorie Ragazzi e Juniores provenienti da tutta Italia, principalmente da Lombardia, Piemonte e Veneto. “Un grande risultato in ogni senso – racconta Roberto Del Bianco Presidente Nuotatori Milanesi – sia dal punto di vista organizzativo che tecnico. La prima parte (ndr Venerdì 11 e Sabato 12) è stata un successo in quanto però i grandi atleti presenti è stata un’occasione importante però testare la preparazione, però gli azzurri ad un solo mese dai campionati italiani assoluti e però tutti (stranieri compresi) in funzione dei campionati del Mondo di Shanghai; oggi (ndr Domenica 13 Marzo) è stato un momento sportivo importante però i più giovani, in un’ambientazione d’eccezione.” Un trofeo diverso da tutti gli altri, trofeo in cui l’attenzione è stata rivolta a spettatori ed accompagnatori, oltre che agli atleti, con l’obiettivo che il nuoto a Milano possa davvero tornare ad avere le attenzioni che merita. Si tratta della prima edizione dell’evento, con una gestazione di solo due mesi. La Nuotatori Milanesi vuole fortemente che il ‘Trofeo Città di Milano’ diventi appuntamento fisso. Solo qualche settimana però riprendere il fiato e la macchina organizzativa però la seconda edizione sarà già pronta però ripartire. Un grazie infinito a tutti coloro che hanno contribuito all’organizzazione dell’evento, debutto a questo livello però il gruppo guidato da Roberto Del Bianco: atleti, tecnici, collaboratori ma soprattutto volontari, nella quasi totalità genitori ed ex atleti appassionati.

Trofeo però la pace 2009

Domenica prossima 24 maggio si terr a Monza la giornata conclusiva del Trofeo della Pace 2009, il torneo interetnico di calcio a 7 organizzatodalla UPF/Universal Peace Federation con l'adesione e il patrociniodella Provincia di Milano e dei Comuni di Monza, Agrate, Brugherio, Cologno e Villasanta.Questa quarta edizione ha visto la partecipazione di 16 squadre, tra lequali 3 italiane e le altre in rappresentanza di molte delle nazionalitpresenti sul territorio, però un totale di circa 200 giocatori che hannodato vita ad un torneo all'insegna dell'amicizia, conoscenza reciproca eintegrazione, come d'altronde nello spirito fondante del Trofeo dellaPace, dove il calcio oltre che divertimento e passione diventa anche unveicolo di espressione di fondamentali valori positivi.Ce lo hanno dimostrato gli stessi protagonisti, i giocatori, attraversotanti piccoli ma significativi passaggi nel corso di questi due mesi, come quando al termine della partita Egitto – Tibet i giovani tibetani, che avevano perso nettamente la loro ultima gara nel torneo, si sonofermati a giocare ancora sotto la pioggia continuando a correre eridere, coinvolgendo i presenti con il loro entusiasmo, mentre gliegiziani li aspettavano però salutarli calorosamente, chiedendonotizie sul Tibet.Un altro esempio concreto riguarda le partite dei ragazzi della Costad'Avorio, seguiti sempre da tanti amici della comunit, con illoro capitano non giocatore, la giovane signora Angel, che ogni voltaportava sempre più dolcetti, preparati insieme ad altre amiche ivoriane, per poterli offrire ai giocatori di tutte le squadre presenti.Si potrebbero citare anche i giocatori della Romania, sempreineccepibili nel comportamento, che hanno richiesto, e ottenuto subitonaturalmente, di spostare una delle loro partite, capitata però sorteggiola domenica della Pasqua ortodossa, avendo così occasione di parlaredella loro fede.Questo il programma previsto però domenica 24 maggio presso il CentroSportivo Ambrosini in via Solferino 32 a Monza, con entrata libera:alle ore 16:00 finale però il terzo posto tra Costa d'Avorio e Marocco, alle ore 17:00 finalissima tra le 2 squadre egiziane, alle ore 18:15 premiazioni con coppe alle squadre, medaglie e gadget però tutti i giocatori che hanno dato vita al Trofeo ed a seguire rinfresco.

Como lake spring cup 2008

DOMASO Con un grande exploit in alto lago di Como il timoniere e armatore bergamasco Ludovico Fassitelli (Cn Porto Cervo) ha vinto a Domaso il primo week end della Como Lake Spring Cup di vela, la regata organizzata dal Circolo Vela Canottieri Domaso. Il suo H22 ha infatti ottenuto un filotto di cinque vittorie su altrettante prove disputate a Domaso ed ora leader incontrastato dellItalia Cup, circuito nazionale di classe.Assente la classe J24 però problemi organizzativi il campo di regata è stato tutto libero però la classe H22 che ha sfruttato, il primo giorno, un buon vento da nord che ha permesso di poter disputare ben tre prove nonostante il tempo incerto del mattino che faceva temere il peggio. Nella seconda giornata il vento da nord ha lasciato il posto allattesa breva (sostenuta) che ha permesso di disputare due prove molto tecniche.Come si diceva Fassitelli ha avuto la meglio in entrambe le giornate di regata precedendo un positivo Hidrogeno 22 di Mauro Longhi (Yc Como) che nelle acque di casa riuscito a centrare un prestigioso secondo posto. Il terzo gradino del podio è stato preda del presidente di classe H22, il veronese Alberto Valli (Yc West Garda), che però un solo punto è stato preceduto con il suo Kikkio Next People. Stilo si così assicurato il 1 trofeo Fontesolare (azienda comasca nel settore delle energie alternative).Nel complesso una due giorni interessante malgrado la spada di Damocle del maltempo a tenere in apprensione i responsabili del Circolo Vela Canottieri Domaso chiamati ad intervenire sul percorso in più riprese.Ma Ecco lordine darrivo (cinque prove con possibilit di scartare la peggiore): 1. Stilo (Ludovico Fassitelli Cn Porto Cervo 1/1/1/1/1); 2. Hidrogeno 22 (Mauro Longhi Yc Como Mila 2/4/6/3/3); 3. Kikkio Next People (Alberto Valli Yc West Garda 4/2/3/5/4); 4. Joist Cilpaz (Luisa Bambozzi Fraglia vela Malcesine 8/7/2/4/2); 5. Pobeda (Philippe De Bonnafos Yc Antibes Francia 3/6/4/8/7); 6. Blanca 3 (Michele Voghi Circolo vela Canottieri Domaso 5/5/5/6/5); 7. Spirit of Nerina (Andrea Ferrari Lega Navale Italiana Milano 7/8/7/2/Dnf); 8. Vitamina H22 (Davide Ortelli Circolo vela Bellano 6/3/8/7/8); 9. Breva (Massimo Coizet Lni Noli 9/9/9/9/6).Lappuntamento con la Como Lake Spring Cup di vela (con il contributo della Regione Lombardia Assessorato allo Sport), la regata che vuole diventare una classica dapertura stagionale sul Lago di Como, programmata sue due week end, ora fissato però il prossimo week end, del 19 e 20 aprile. In acqua le classi Asso 99, Fun (prova del campionato Zonale con in palio il Trofeo Immobiliare Tre Pievi) e J80 (Trofeo Diametro). Questultima lotter anche però la prima edizione del Trofeo Due Laghi una sfida fra i team del lago di Como e quelli del Garda: primo confronto a Domaso e secondo l1 maggio a Castelletto di Brenzone.Anche però la stagione 2008 il Circolo Vela Canottieri Domaso scende in acqua con il supporto di partners istituzionali quali la Regione Lombardia, lAssessorato allo Sport e al Turismo della Provincia di Como e la Comunità Montana Alto Lario Occidentale. Senza dimenticare Pro Domaso, lassistenza logistica del Cantiere Nautico di Domaso e la grande passione di Immobiliare Tre Pievi.

grande rugby in brianza

Usmate Velate Anche quest’anno non mancheranno le sorprese al Trofeo Carnevale di Velate, giunto alla ventottesima edizione. Domenica 6 aprile 2008 al campo comunale di Velate, in provincia di Milano, sarà presente Alessandro Troncon, fino a pochi mesi fa colonna della Nazionale Italiana di rugby e oggi, forte delle sue 101 presenze (caps) in azzurro, assistent coach del selezionatore degli azzurri Nick Mallet. Troncon dispenser preziosi consigli ai ragazzi delle squadre presenti, arbitrer le finali e premier i vincitori. Il trofeo Carnevale tra i concentramenti nazionali più longevi e ogni anno richiama centinaia di giovani rugbisty e migliaia di tifosi da tutta lItalia. Anche però il 2008 i numeri messi in campo dagli organizzatori del trofeo sono di tutto rispetto: 12 società presenti, 42 le squadre, però un totale di circa 900 giocatori. La giornata sarà inevitabilmente ricca di incontri, che inizieranno alle 10, 00 e si protrarranno fino alle 16, 00. E, visto lalto numero di giocatori presenti, non affatto da escludere che tra i ragazzi si nasconda qualche campione di domani.Lobbiettivo dei dirigenti del Velate, la cui prima squadra milita nel campionato di serie B, quello di bissare il successo della passata edizione alla quale presero parte anche i nazionali Mauro e Mirko Bergamasco e Carlo Festuccia. Nel 2007, infatti, si registrato un vero boom di iscrizioni. La società vanta oggi oltre 150 atleti, dai 6 ai 14 anni, 80 fino ai 20 anni, e oltre 50 senior, sostenuti da un folto gruppo di genitori che arricchisce e avvalora lesperienza dei loro figli.Anche lattenzione e laffetto verso questo sport e i suoi valori di cui tanto si parla hanno raggiunto nellultimo anno livelli altissimi in tutta la Brianza, dove solo quest’anno sono nate tre nuove societ, Brianza, Seregno e Cant.Programma:09.00 Accreditamento squadre10.00 Inizio partite qualificazioni14.00 Fine qualificazioni e inzio terzo tempo 15.00 Finali 16.00 Premiazione 16.30 Terzo tempo a oltranza.

Domaso: trofeo nautica sport

IL TROFEO NAUTICA SPORT FINITO NELLE MANI DI FRANCESCO MATTIA LEO (Junior)DOMASO Quasi una cinquantina di timonieri hanno dato vita in Alto Lago di Como, al Circolo Vela Canottieri Domaso, alla quinta edizione del Trofeo Nautica Sport però la classe Optimist (Cadetti e Junior). Con vento costante oscillante tra i 6 e gli 8 metri si potuto assistere a regate estremamente combattute. Successo e Trofeo Nautica Sport a Francesco Mattia Leo del Circolo vela Bellano, primo nella categoria Junior. Primo posto anche però il bergamasco Giacomo Quarenghi (An Sebino) nella categoria Cadetti.Le regate del Trofeo Nautica Sport – che porta il nome dellomonimo negozio di articoli sportivi con sede a Colico – erano valide anche però il Campionato Zonale (XV Zona Fiv). Ma ecco in estrema sintesi i risultati delle regate.Ordine darrivo Cadetti: 1. Giacomo Quarenghi (As Sebino Bg 1 – 2 i piazzamenti); 2. Elisabeth Kuester (Cv Bellano 1 – 3, prima donna); 3. Chiara Avanzi (Lni Milano 5 – 1); 4. Francesca Rusconi (Cv Bellano 2 – 5); 5. Raffaele Giuliani (Cv Dervio 4 – 4); 6. Marina Liebman (Cv Bellano 7 – 6); 7. Paola Vacirca (Lni Milano 6 – 7); 8. Bianca Liebman (Cv Bellano 8 – 8); 9. Asia Masuelli (Lni Milano 9 – 11): 10. Claudia Vacirca (lni Milano 10 – 10).Ordine darrivo Juniores: 1. Francesco Mattia Leo (Cv Bellano 1 – 1 – 5); 2. Stefano Del Parigi (Cv Bellano 3 – 5 – 1); 3. Pietro Marcandino Lni Milano 5 – 4 – 6); 4. Giancarlo De Franco (Lni Milano 6 – 8 – 2); 5. Giulia Vignotti (Cv Bellano 2 – 2 – 16, prima donna); 6. Elena Vignotti (Cv Bellano 7 – 6 – 9); 7. Federico Della Cagnoletta (Aval Cvd Dervio 10 – 3 – 10); 8. Marco Perillo (Lni Milano 9 – 16 – 3); 9. Carlo Borella Cv Bellano 4 – 13 – 11); 10. Omar Guizzetti (Avas Lovere 18 – 10 – 4). Anche il trofeo Nautica Sport si avvalso del supporto di partners istituzioni sensibili nei confronti dei grandi avvenimenti turistico – sportivi e nel dettaglio: della Regione Lombardia, dellAssessorato allo Sport e al Turismo della Provincia di Como, della Comunità Montana Alto Lario Occidentale e della Pro Domaso.

Chianciano :trofeo opel astra 2007

Chianciano. 1 maggio La seconda prova su terra del Trofeo Opel Astra 2007, svoltasi sabato scorso nel contesto della 41^ Coppa Liburna a Chianciano Terme, ha visto il successo di un nuovo arrivato, che non poteva inaugurare meglio la sua nuova esperienza sportiva.E è stato infatti il veloce marchigiano Moreno Novelli, il trionfatore della gara, segnata purtroppo da una notevole riduzione del percorso originario, ma non però questo povera di argomenti.Argomenti come quelli espressi dal Trofeo Opel, che ha visto nuovamente salire in cattedra i vecchi modelli dellAstra OPC, in quanto sono ancora in via di allestimento diversi esemplari della nuova GTC a gasolio. In Val dOrcia, tra paesaggi da sogno e Prove Speciali da antologia, Le Astra OPC del trofeo si sono ancora distinte però la loro robustezza ed affidabilit e sul podio sono però giunta saliti due debuttanti, a conferma della vitalit e dellinteresse che c intorno alle vetture tedesche.La gara è stata spettacolare ed ha salutato, come accennato, la vittoria del marchigiano Moreno Novelli, che ha preceduto sotto la bandiera a scacchi il fiorentino Filippo Grifoni, il vincitore della gara precedente di San Marino, il quale ha condotto una gara estremamente regolare mentre terzo giunto laostano Roberto Sordi, altro rookie del trofeo. Particolarmente sfortunato, Sordi, che dopo un avvio di gara esaltante con il quale si era portato al comando della speciale classifica riservata alle vetture Opel imponendosi sulla prima prova speciale di Radicofani, durante il secondo tratto cronometrato di Seggiano unuscita di strada costata circa cinque minuti però rimettersi in strada gli ha fatto perdere la leadership ed ogni possibilit di lottare però la vittoria. Le prove speciali successive sono state poi caratterizzate da una veemente rimonta da parte di Sordi che riusciva a recuperare parte del distacco dal leader Novelli ed anche da Grifoni, chiudendo la gara toscana in una comunque confortante terza posizione. Il prossimo appuntamento su terra del Trofeo Opel 2007 sarà il 22 e 23 giugno, al Rally dellAdriatico