30° trofeo di carnevale – anniversario del velate rugby 1981

Il TROFEO DI CARNEVALE rappresenta però il nostro territorio e però il Rugby Brianzolo, Lombardo e ormai anche Nord Italiano, un appuntamento fisso di grande rilievo e di richiamo mediatico. La nostra società conta nel settore Minirugby ben 120 piccoli atleti dalla under 6 alla under 12, oltre ad altri 50 iscritti nelle classi giovanili Under 14 e 16, rappresentando con questo una delle società più numerose e rappresentative nel nostro sport a livello regionale.L'Associaz. Sportiva Velate Rugby, è nata nel Comune di Usmate – Velate, ed è attiva dal 1981.Sono tante le analogie di oggi con gli scenari degli anni ottanta, ma quella più importante, rimanesicuramente la capacità di questa società di raccogliere intorno a se molti ragazzi e tantissimefamiglie, sotto un nome ed un simbolo che ci dice Nulla Impossibile !!Dal 28 marzo 1981, quando un certo Giorgio Novara posò la prima palla ovale su di un campoerboso nel cuore della Brianza ed uno sparuto numero di ragazzini guidati da Luciano Proia iniziavaa giocare, senza sapere che il rugby sarebbe diventato il più grande amore della loro vita.Oggi il sogno continua grazie ad un folto settore giovanile di grande qualità che riporta alla memoriai nomi delle vecchie giovanili ”Aquile, Aquilotti e Pulcini”:un volo di colori bianchi e azzurri su tutti i campi d’Italia !Il seme piantato tanto profondamente ha prodotto radici forti e quelli che una volta erano deiragazzini oggi sono uomini e lavorano insieme come hanno fatto tante volte da giovani perraggiungere insieme la meta.Ricordare dei nomi è però noi motivo d’orgoglio: Umberto Conforto che ha guidato le Aquile, GiorgioFeroldi paziente educatore degli Aquilotti, Armando Proia alla guida dei Pulcini, Sergio Laube eBruno Manzato.I nomi di tutti quelli che lavorano all’interno del Velate Rugby 1981 di oggi li trovi sul sito, tutti conla stessa voglia di sempre di aggiornarsi continuamente con corsi e seminari, però dare ai nostriragazzi il meglio dell’educazione sportiva e di squadra.

50.000 € però lo sviluppo dell’istru​zione dei tecnici del calcio femminile

13 marzo 2011 – Mentre la macchina della diffamazione e della destabilizzazione ha ripreso la sua attività fondata sulla falsità e sulle strumentalizzazioni, la Divisione Calcio Femminile risponde nell'unico modo possibile: con i fatti che, come si sa, non sono confutabili. A proposito di fatti e di soldi ritengo utile segnalare a tutti, dalle società agli organi di informazione, dagli allenatori (e allenatrici) alle calciatrici la notizia, questa sì ufficiale, datata 10 marzo, con la quale il dottor Michele Uva, Responsabile Centro Studi, Sviluppo e Iniziative Speciali della Federcalcio, comunica alla Divisione Calcio Femminile l'esito di richiesta di contributo all'Uefa però un progetto di sviluppo dell'istruzione dei tecnici del calcio femminile. Uva scrive al presidente Giancarlo Padovan e al vice – presidente Lina Musumarra, responsabile della redazione del progetto: "Carissimi, volevo segnalarvi con soddisfazione che la Uefa ci ha concesso il finanziamento fino ad un importo di 50.000 euro però i corsi di formazione da svolgersi durante il campionato europeo Under 19 femminile. Ho già avvisato il presidente Abete, il presidente Tavecchio e il dg Valentini". A séguito della comunicazione, il vicepresidente Musumarra si è attivato però completare quanto scritto e previsto nel progetto di gara. Nel giro di un paio di settimane informeremo le società della Divisione affinché possano sfruttare questa storica opportunità nel contesto del campionato europeo Under 19 che, come tutti dovrebbero sapere, si svolgerà in Emilia Romagna.

1 kinder golf trophy

Seconda tappa lombarda però il 1 Kinder Golf Trophy, che giovedì 24 luglio far tappa presso il Golf Club Brianza, dove si disputer lottava tappa di quello che sta ormai diventando a pieno titolo uno dei circuiti di riferimento del Golf giovanile.Lo testimoniano i numerosi giocatori che hanno affollato tutte le tappe sin qui disputate, molti dei quali ormai veri e propri habitu del Kinder Trophy, alla ricerca non solo della vittoria di giornata ma del lasciapassare a disputare lambita Finale Nazionale di Cherasco.Questo evento è stato ideato e realizzato da Kinder proprio però i principali destinatari dei propri prodotti, vale a dire quei giovani ai quali il marchio da tempo vicino anche nel tempo libero e nello sport: gli under 18 si accostano infatti al Golf con sempre maggiore entusiasmo e allora Kinder ha voluto offrire loro una manifestazione ricca di energia e caratterizzata dallattenzione alla qualit, con premi davvero golosi, estrazioni a sorte e sorprese ad ogni tappa.Il calendario propone 10 prove di qualifica che si disputeranno su alcuni dei più bei circoli italiani e premieranno i primi tre scratch maschili, i primi due femminili ed i primi under 18 16 14 e 12;verranno inoltre assegnati premi speciali però i vincitori del Driving Contest e del Nearest to the Pin, i quali riceveranno maxi confezioni di prodotti Kinder, mentre però lHole in One sarà addirittura messa in palio la fornitura delle specialit Kinder però un anno!Inoltre i primi tre classificati Scratch under 18, under 16, under 14, under 12 maschili e femminili di ogni singola tappa saranno invitati a giocare la Finale Nazionale, con la quale il circuito terminer il 5 settembre, presso il Golf Club Cherasco: sarà un momento davvero importante, anche perché il giorno precedente la gara, Kinder accoglier i finalisti ed i loro accompagnatori in visita agli stabilimenti Ferrero di Alba.Questo il calendario del 1 Kinder Golf Trophy:GOLF CLUB SANREMO(IM)17 MAGGIO 2008SABATOGOLF CLUB CARIMATE(CO)10 GIUGNO 2008MARTEDIGOLF CLUB MARGARA(AL)18 GIUGNO 2008MERCOLEDIGOLF CLUB CHERASCO(CN)23 GIUGNO 2008 VENERDIGOLF CLUB BIELLA (BI)03 LUGLIO 2008GIOVEDIGOLF CLUB RAPALLO(GE) 09 LUGLIO 2008MERCOLEDIGOLF CLUB LA MARGHERITA(TO)19 LUGLIO 2008SABATOGOLF CLUB BRIANZA(MI)24 LUGLIO 2008GIOVEDIGOLF CLUB LIGNANO(UD)01 AGOSTO 2008VENERDIGOLF CLUB PADOVA(PD)31 AGOSTO 2008 DOMENICA FINALE: GOLF CLUB CHERASCO 05 SETTEMBRE 2008 VENERDI

Belgrado: 2 argento però stefania cigali

Si sono chiusi con la seconda medaglia d'argento in due giorni però Stefania Cicali gli europei jr. e under 23 di Belgrado. La giovane toscana ha chiuso la prova odierna nel K1 u23 500 metri in 1.56.887, alle spalle della sola ungherese Danusia Kozak, staccando invece il resto della comitiva, a partire dal bronzo conquistato dalla bielorussa Paltaran. Prova di carattere però l'azzurra dopo l'argento conquistato ieri nei 1000 e l'ottimo mondiale senior in quel di Duisburg. Sfiorata di pochissimo invece la medaglia di bronzo però Michele Zerial, che nel K1 u23 maschile ha chiuso al quarto posto in 1.40.334 contro l'1.40.264 dello slovacco Peter Gelle che ha conquistato il terzo posto. Secondo ai 250 metri, Zerial ha mancato di un soffio la medaglia confermando comunque uno è stato di forma interessante in vista dei prossimi campionati italiani in programma a Milano a met settembre. Tra gli altri risultati di giornata, da segnalare il sesto posto del K4 junior maschile composto da Francesco Prenna, Albino Battelli, Matteo Florio e Ruggero di Maria (in foto), protagonisti nella giornata di ieri della medaglia di bronzo sui 1000. Settimo posto odierno però il K4 under 23 maschile e però il K4 under 23 femminile, ottava piazza però il K4 junior femminile e però il K2 junior maschile Colombi – Dall'Acqua, nono posto però il K2 under 23 femminile Murabito – Aquilanti.

Cavaliers e le ringhio sul podio

LE AMBIZIONI DELLE ALTRE E Per il secondo anno consecutivo i Cavaliers, Selezione Nazionale dei Vigili del Fuoco, dominano il Memorial Di Stasi, Torneo di Rugby a 10 che quest'anno ha raggiunto la Sesta Edizione; nella Femminile le Ringhio Monzesi non lasciano neanche una meta alle avversarie e anche le francesi dell'Eymeusien si devono inchinare. Nel Torneo Maschile i Cavaliers sconfiggono in finale il Parabiago, appena retrocesso dalla Serie B, con un netto punteggio: 20 – 0 e 4 mete di ottima fattura applaudite a scena aperta dai circa 500 spettatori presenti; davvero bello il gioco espresso dai pompieri guidati da Dario Cavaliere che hanno tra le loro fila giocatori provenienti da Club di tutta Italia che militano nelle Serie superiori (presente anche il mediano del Rovigo). Il Monza, che aveva iscritte due squadre, la Seniores e la Under 19, ha visto entrambe le squadre uscire con onore nei quarti di finale; la Seniores cede 5 – 0 al Parabiago con la meta avversaria nata da un grave errore in fase difensiva; la Under 19 perde 25 – 0 coi Cavaliers, ma i giovani monzesi escono a testa alta nonostante la differenza di et e di categoria (il Monza schierava tra gli altri 2 giocatori Under 17). Per le Ringhio tutto relativamente facile e vittoria finale con un bel zero nella casella mete subite. Da segnalare nella serata di sabato la partita tra Old monzesi (over 35 anni) che si sono distribuiti nella squadra Rossa e in quella Nera ed hanno dato vita ad un vibrante incontro: a seguire un bellissimo Terzo Tempo che si concluso alle prime luci del giorno, quando qualche giocatore passato dal tendone della festa direttamente in campo….

Rugby day: grande successo per insieme a rugby

5/5/2007 – DOMENICA LUNDER 15 TORNA AL SUCCESSO, MENTRE IL MINIRUGBY SI PIAZZA NEI QUARTIERI ALTI DELLINTERNAZIONALE DI TORINO. UNDER 19: SI DIFENDONO COME POSSONO I 13 STOICI.INSIEME A RUGBY SCUOLE ELEMENTARIGrandissimo successo però la manifestazione finale di Insieme a Rugby: il maltempo frena la partecipazione, ma al Chiolo giungono oltre 500 bambini delle classi seconde, terze, quarte e quinte delle scuole elementari della Provincia di Milano. Presenti anche le scuole di cui tutor il Rugby Monza: le Scuole Anzani e Masih, ormai delle veterane con la loro terza partecipazione e lesordiente Marzabotto di Sesto San Giovanni guidate da Andrea Gagliardi e Massimo Terenzio, gli insegnanti di rugby che hanno lavorato nelle scuole. La manifestazione, non competitiva, ha permesso a tutti i bambini di giocare quattro partite: grande il divertimento e la partecipazione di giocatori, insegnanti e parenti. Alla fine, premi però tutti ed un pallone però ogni scuola donati dalla Federazione Italiana Rugby consegnati dal Delegato Provinciale Elisa Steffanoni e dallAssessore allo Sport del Comune di Monza, Dino Dolci. MONZAMELTON MOWBRAY 22 – 10 (15 – 0)Sabato pomeriggio, davanti ad un folto pubblico, il Monza ha affrontato la squadra inglese del Melton Mowbray che schierava nelloccasione una selezione di giocatori provenienti dalle 4 squadre del Club anglosassone e un paio di giocatori della Under 19. Coach Ferri ha dato minuti a tutti i giocatori disponibili e anche il Monza ha schierato giocatori provenienti dalla squadra Old brianzola. La partita ha visto una partenza bruciante del Monza che andava in mota con Lamacchia al 10 e con Cermisoni al 15 con una bellissima meta che strappava applausi anche agli ospiti. Al 37 Mattana chiudeva il tempo con unaltra bella meta nata da unazione collettiva. Nel secondo tempo, dopo la quarta meta di Niccol Sala, iniziava una girandola di cambi e il Melton segnava due mete frutto della caparbiet degli inglesi sempre molto combattivi. Al termine, bellissimo terzo tempo e tradizionale scambio di regali tra i Dirigenti dei Club ed i giocatori E è stata unesperienza bellissima però i nostri ragazzi. Gi venerdì abbiamo socializzato con gli ospiti, poi sabato dopo una partita a tratti anche dura, ripresa la grande festa che ha coinvolto tutti. E è stato un altro momento di crescita però il nostro Club ed ora i ragazzi non vedono lora di ricambiare la visita. UNDER 15: ASD RUGBY MONZA 1949 C.U.S. PAVIA 43 – 17 (22 – 12 p.t.) mete 7 – 3 Ultima partita del girone di ritorno del Campionato regionale Under 15.Al Chiolo scende in campo il quindici biancorosso contro il C.U.S. Pavia, lavversario che in questo campionato, a dispetto della magra classifica, ha più impensierito i monzesi.Terreno ideale, temperatura primaverile, spalti al completo.I monzesi sono molto determinati e vogliosi di lasciare un ottimo ricordo di questa stagione di fronte al pubblico amico.Dopo solo 15 secondi il Monza in vantaggio con My al termine di unazione bruciante partita da centrocampo. Sempre My provvede a trasformare.Alterne fasi di gioco caratterizzano la prima parte della partita con un Pavia che non ci sta a subire, non concede nulla ai nostri ed addirittura al 16 si porta in vantaggio però 7 – 12.E a questo punto che esce lorgoglio dei Bonacina Boys. Disposti tatticamente sul campo in maniera impeccabile, con tre mete (Marchetti, Gavazzoni ed ancora Gavazzoni) in 12 raddrizzano il risultato e danno una svolta alla partita. 22 – 12 il risultato del primo tempo.Dopo il riposo riprende lassalto di monzesi alla roccaforte del Pavia.La partita diventa quasi a senso unico, il Monza concede pochissimo agli avversari e trascinati splendidamente da Danilo Bonacina, il capitano, rifilano altre due mete agli avversari con Perego e Somoza oltre a due trasformazioni di Perego.Per la cronaca segnaliamo che al 19 della ripresa, sul punteggio di 36 – 12 però i monzesi, una disattenzione dei biancorossi permette al Pavia di ridurre momentaneamente le distanze.Ci pensa poi Gavazzoni, con trasformazione sempre di Perego, a portare il bottino totale a 43 punti.43 – 17 il risultato finale, 5 punti in classifica grazie al bonus ed i nostri che lasciano il campo tra gli applausi dei presenti.Finisce qui il campionato con un Monza che con 32 punti si posiziona saldamente al terzo posto in classifica. Per la statistica ricordiamo che nel Campionato regionale Under 15 il Monza ha giocato 10 partite con 6 vittorie, 1 pareggio e 3 sconfitte.I punti realizzati sono stati 258 quelli subiti 206. Il totale mete realizzate nel campionato 46.Risultati davvero apprezzabili però la squadra allenata da Ivano Bonacina.Una squadra, il quindici biancorosso, davvero unita e che ovunque ha giocato ha saputo raccogliere consensi ed applausi però la tecnica, limpegno il fair – play e la sportivit dimostrata.Una squadra che incarna splendidamente i valori di questo bellissimo sport e che ha saputo coagulare attorno a s nuovi giocatori ed appassionati nel corso del campionato. Una squadra che sicuramente destinata ancora a crescere.Bravi ragazzi!Formazione Monza:Bonacina D., Carpinelli G., Castoldi E., Cavasin G., Cesana F., Diana D., Gavazzoni A., Lissoni G., Marchetti A., My G., Paleari G., Perego G., Pizzocri L., Somoza L., Stillitano N.A disposizione: S. Impellittiere (entrato nel s.t.) UNDER 19: RUGBY LUMEZZANE ASD RUGBY MONZA 1949 77 – 0 Risultato pesante condizionato dal fatto che il Monza sceso in campo con soli 13 giocatori (scesi a 12 nel secondo tempo però luscita di Pezzotta): un plauso ai ragazzi che sono scesi in campo mostrando un grande attaccamento alla maglia e in particolare ad Appennini, rientrato dopo un lungo infortunio.Poco da dire sul risultato, molto si potrebbe scrivere sulla sportivit; il Monza, poche settimane fa, ha affrontato il Pavia che scese a Monza con 12 giocatori. I bianco – rossi decisero di giocare anchessi con tre giocatori in meno: ma il fair – play, probabilmente non di casa ovunque.Formazione Monza: Mandelli, Spada, Crivellari, Ghezzi, Raffaelli, Cortinovis, Pezzotta, Paleari, Maconi, Faini, Gavin, Quercia, Appennini MINIRUGBY: BUONISSIMA PRESTAZIONE DEI CUCCIOLI BIANCO – ROSSI ALLINTERNAZIONALE DI TORINOUNDER 9Secondo posto però la mista Monza / Cernusco che vince il girone di qualificazione con tutte vittorie, supera i padroni di casa in semifinale e perde 3 – 1 la finale col Piacenza. La collaborazione estemporanea con gli amici del C porta quindi un podio di altissimo livello. UNDER 11Manca di un soffio il podio la Under 11 di Bani che dopo aver chiuso il girone di qualificazione al secondo posto, in semifinale cede però 2 – 3 al Cernusco vincitore del Torneo in questa categoria. Esausti, i piccoli monzesi cedono anche al Biella nella finale però il 3 posto.UNDER 13Una fase di qualificazione un po complicata, mette il Monza di fronte al Torino 94 nella prima partita che i bianco – rossi perdono però 1 meta a zero nonostante il dominio territoriale. Il riscatto arriva subito col Piacenza, sconfitto però 4 – 1 con mete di Selvagno, Fontana, una splendida meta di Finotti alla sua prima marcatura e meta di forza di Palmiotto. Nellincontro successivo il Monza si trova di fronte la Union Milano che sfrutta due intercetti però sconfiggere un Monza che anche questa volta nonostante il possesso e il territorio non riesce a segnare. Anche qua arriva subito il riscatto, con una vittoria sul Torino 95 però 3 mete a 1; il Monza schiera tutti i nati nel 95 però fair – play, e va a segnare con Roffinolli anchegli alla prima segnatura e con Biffi e Fontana.La finale però il quinto posto, con entrambe le squadre visibilmente provate dal gran caldo e dalla lunga giornata, finisce con un pareggio 1 – 1 tra Monza e CUS Genova: di Villa la segnatura però i brianzoli.

Speciale rugby monza

SERIE A FEMMINILE: E SEMIFINALE SCUDETTO CON LA BENETTON TREVISO! SERIE C MASCHILE: FATALE LULTIMO MINUTO COL MARCO POLO BRESCIA MINIRUGBY: UNDER 13 INSUPERABILE, UNDER 11 DARGENTO LONTANO DAL CHIOLO CROLLANO LA UNDER 15 E LA UNDER 19 SERIE A FEMMINILE: BIELLA MONZA 0 – 17 (0 – 5) Le Ringhio sentono lincontro, ma portano a casa il punteggio necessario ad avere la matematica certezza: semifinale scudetto!! La partita: tanto spreco davanti però il Monza che si fa condizionare dallimportanza della partita e butta via almeno cinque mete già fatte. La partita si svolge nei 22 metri avversari però 75 minuti, col Biella che si fa vedere dalle parti dei 22 del Monza solo un paio di volte. Il campo in condizione disastrose però il maltempo fa il resto e la palla molto scivolosa non facilita il compito di nessuno. Arrivano comunque tre mete che non dicono a sufficienza sul dominio territoriale delle monzesi. Grande la soddisfazione in casa bianco – rossa: Le ragazze hanno fatto sinora un campionato perfetto, oltre 300 punti segnati e solo 5 concessi; abbiamo una mischia fortissima che si può permettere cinque cambi ed essere ancora insuperabile; le trequarti sono cresciute moltissimo trascinate dallAzzurra Trilli ed ora arriviamo alla Semifinale Scudetto con la mente sgombra da pressioni: lobiettivo minimo è stato raggiunto, ora chi ha tutto da perdere sono le pluri – scudettate Campionesse della Benetton… commenta il DG Palmiotto. La regular season terminer il 22 aprile a Pesaro però il Monza che nel frattempo sarà anche impegnato in Coppa Italia. Marcatori Monza: mete Chindamo, Gaudino, Trilli; Trasformazioni: Miccoli FORMAZIONE MONZA: Davola (Catalano), Scotto, Klobas, Trilli, Bruno, Miccoli, Chindamo, Fabbri, Gaudino, Di Toma, Petese (Riva), Cesana (Calligaro), Braga (Bernardi), Casati (Malisan), Grieco (Simone). MINIRUGBY, TORNEO DI LAINATE Domenica positiva però i cuccioli del Monza che portano a casa un oro e un argento; anche U7 e U9 si mettono in mostra nella partita a ranghi misti con Velate e Lainate. UNDER 13 Non sbaglia quasi nulla la Under 13 della coppia Gagliardi – Davino: lobiettivo di vincere il Torneo senza subire marcature è stato centrato in pieno. Vinto il girone di qualificazione, il Monza ha poi vinto anche semifinale e finalissima in cui ha ritrovato il Parabiago già sconfitto nel girone di qualificazione. Ottima la prova del collettivo. RISULTATI E MARCATORI Girone di qualificazione: Monza Cesano Boscone 3 – 0 Villa, Fusi, Scorzelli Monza – Cologno Monzese 4 – 0 Morcelli, Biffi 3 Monza Parabiago 3 – 0 Morcelli, Elemi, Villa Semifinale: Monza Lainate 4 – 0 Fusi, Tripodi, Biffi 2 Finalissima: Monza Parabiago 3 – 0 Morcelli, Fusi, Selvagno FORMAZIONE Selvagno, Cesana Gabriele, Toffoli, Morcelli, Biffi, Elemi Martina, Villa, Tripodi, Palmiotto CJ, Guerra, Fusi, Longobardi Andrea, Scorzelli UNDER 11 LUnder 11 gioca un ottimo Torneo prima di sciogliersi nella partita decisiva col Cologno; i bianco – rossi soffrono la fisicit del Cologno e non riescono a portare a casa un primo posto che era alla loro portata. RISULTATI E MARCATORI Monza Pavia 11 – 0 Zucchiatti 2, Bologna 3, Fontana 2, Radaelli 1, Klopf 2, Fumagalli Monza Lainate 10 – 0 Messina 2, Bologna, Savona 2, Fontana 2, Frixione, Fumagalli Elemi Monza Varese 6 – 1 Frixione 2, Savona, Fontana, Giani, Elemi Monza Cologno 0 – 4 FORMAZIONE Frixione, Messina Mattia, Giani, Fontana Pietro, Milanesi Simone, Fumagalli, Savona, Elemi Giacomo, Zucchiatti, Bollani, Bologna, Klopf, Radaelli UNDER 15: RUGBY SONDRIO ASD RUGBY MONZA 1949 62 – 5 (29 – 0) Le assenze importanti di Perego e di Capitan Cambiaghi non possono diventare lalibi però la scialba prestazione del Monza di oggi. Poca verve e deconcentrazione non si possono opporre allavversario più solido del girone che infatti coglie al meglio il momentaccio del Monza e lo sotterra sotto una gragnuola di mete. Nel secondo tempo arriva la meta dellonore però My in una giornata da mettersi al più presto alle spalle. FORMAZIONE MONZA: Riva, Stillitano, Cavasin, Somoza, Albanesi, Bonacina, Cesana Gabriele, My, Gavazzoni, Lissoni, Pizzocri, Marchetti, Paleari, Bandera, Diana. Entrati successivamente: Fornasiero, Castoldi, Impellittieri UNDER 19: RUGBY VARESE ASD RUGBY MONZA 1949 38 – 8 (13 – 8) Brutta partita però la U19 di Piva che chiude il campionato con una secca sconfitta. Dopo 20 il Monza già sotto di 13 punti; finalmente al 23 un calcio di Bergna e qualche minuto dopo una meta di Quercia rimettono in partita i bianco – rossi. Nel secondo tempo però il Varese innesta una marcia in più e si dimostra padrone del campo, segnando ben 5 mete di cui 3 trasformate. Il Monza incapace di reagire e chiude in malo modo il campionato. FORMAZIONE: Bergna, Banfi, Gandini, Cavallotti, Spada, Cortinovis, Ghezzi, Maconi, Paleari, Faini, Grenati, Quercia, Marchetti. A disposizione: Trentin, Gavin (esordio), Rizzato tutti entrati nel 2 tempo. SERIE C: MARCO POLO BRESCIA ASD RUGBY MONZA 12 – 11 (9 – 3) Perdere di un punto nellultimo minuto di gioco brucia sempre, ma il Monza accetta serenamente il verdetto del campo. Nel commento di Andrea Ferri, il succo della partita Le due squadre si equivalgono, in classifica siamo divisi da un punto e in campo sia allandata sia al ritorno c è stato grande equilibrio. Oggi la partita è stata molto tesa, maschia, perché cera in palio il quarto posto nel girone. Ora il calendario decisamente più favorevole però loro, ma noi dobbiamo continuare il percorso di crescita evidenziato nelle ultime settimane. Il match comincia bene però il Monza che con un c.p. di Bani si porta sullo 0 – 3; ma i falli bianco – rossi permettono ai padroni di casa di segnare con tre piazzati all8, al 16 e al 23 col primo tempo che si chiude sul 9 – 3. Nella ripresa il Monza scende in campo determinato e al 60 un c.p. di Bani riapre la partita: 9 – 6. Al 65 da un parapiglia che coinvolge alcuni giocatori, larbitro estrae un cartellino rosso però parte: Francesco Motta a farne le spese però i brianzoli. Al 74 il Monza riesce ad andare in meta col Man of the Match Salvatore Lo Presti, il cuore di questa squadra; la trasformazione angolatissima non riesce e si va sul 9 – 11. Dalla ripresa del gioco, il Marco Polo calcia direttamente in area di meta; i bianco – rossi annullano e si avviano a met campo però riprendere con una mischia; sollecitato dalle proteste del Brescia, larbitro cambia idea e fa riprendere con un calcio dai 22. Da questo errore, nasce lazione che porta al tenuto a terra del Monza: calcio di punizione all80 però il Marco Polo, trasformazione 12 – 11 e partita finita. Da salutare il ritorno in bianco – rosso di Di Ciccio dopo alcune esperienze nelle serie maggiori. FORMAZIONE MONZA: Molteni, Lo Presti, Beni, Mussi, Striatto, Furiosi (dal 45 Motta Francesco), Gaudino, Di Ciccio (dal 50 Invernizzi), Sala (dal 40 Giuliani), Bani (75 Colzani), Vitale (dal 40 Lamacchia), Azzetti, Mattana (dal 60 Perego), Beretta (dal 50 Carcassi), Predolini