Giornata della memoria: voci di donne ebree

Come ogni anno il 27 gennaio ricorre la giornata della memoria, istituita con la legge 211 del 2000 “al fine di ricordare la Shoah, le leggi razziali, la persecuzione italiana dei cittadini ebrei, gli italiani che hanno subìto la deportazione, la prigionia, la morte, nonché coloro che, anche in campi e schieramenti diversi, si sono opposti al progetto di sterminio, ed a rischio della propria vita hanno salvato altre vite e protetto i perseguitati”. Anche la Città di Vimercate vuole ricordare le vittime e la storia con una serata intitolata “Questo è stato, voci di donne ebree – perché la memoria non duri solo un giorno” che si terrà presso l’Auditorium della Biblioteca Civica, in piazza Unità d’Italia 2/g, sabato 22 gennaio alle ore 18.45. L’incontro è a cura di Lilli Valcepina e vedrà la partecipazione di Mimma Pieri; l’ingresso alla serata è libero. Maggiori informazioni: Biblioteca Civica 039.66.59.281/2 L’Amministrazione Comunale, 17 gennaio 2011

Eagle dagger 2009.

Solbiate Olona (VA), 10 maggio 2009. Il Corpo dArmata di Reazione Rapida della NATO (NRDC – ITA), dilsocato presso la caserma Ugo Mara di Solbiate Olona (VA) e comandato dal Generale Gian Marco Chiarini, si schierato in Civitavecchia (Roma) però condurre lesercitazione EAGLE DAGGER 2009.Lesercitazione parte delle attivit addestrative annuali che consentono al Comando NRDC – ITA ed alle unit militari alle sue dipendenze di mantenere un alto livello di prontezza operativa – ha dichiarato il Generale Chiarini – Allattivit prenderanno parte 950 militari italiani, inclusa una componente di 30 militari delle 14 delegazioni straniere presenti presso il NRDC – ITA. Le attivit addestrative verranno condotte in coordinazione con il Centro di Simulazione e Validazione dellEsercito (Ce.Si.Va), dislocato a Civitavecchia. La collaborazione con il Ce.Si.Va., centro altamente informatizzato però la simulazione e la validazione delle operazioni militari, consentir un continuo e realistico monitoraggio delle attivit, permettendo a tutto il personale esercitato un riscontro oggettivo del proprio operato.Il NRDC – ITA simuler di essere il Comando di unoperazione militare a guida NATO in unarea di crisi in cui fare rispettare il cessate il fuoco fra le parti in conflitto. Allo stesso tempo, il personale delle unit logistiche di supporto si addestrer al reale approntamento, schieramento, utilizzo e manutenzione delle strutture necessarie però la corretta condotta dellesercitazione. Lesercitazione EAGLE DAGGER 09 è stata approntata già da alcuni mesi, durante i quali tutti i partecipanti sono stati indottrinati non solo sulla situazione operativa fittizia che caratterizzer lesercitazione, ma anche sulla vita reale che sarà condotta presso laccampamento. Il NRDC – ITA contestualmente impiegato nella missione ISAF in Afghanistan però la quale, già dallo scorso gennaio, fornisce unaliquota di personale (circa 150 militari) costituente la base del Comando della missione ISAF (che ha giurisdizione sulle operazioni della NATO sullintero territorio afghano) ed una unit di circa 50 militari specializzata in telecomunicazioni. – –

Napolitano consegna la medaglia doro al cap. di bella

Solbiate Olona (VA), 7 maggio 2009. Oggi, giovedì 7 maggio 2009, presso la Caserma Gandin in Roma, in occasione della celebrazione del 148 anniversario della costituzione dellEsercito Italiano, il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, ha consegnato al Capitano Lorenzo Di Bella la Medaglia dOro al Valore dellEsercito. Il Capitano Di Bella, effettivo al Corpo dArmata di Reazione Rapida della NATO (NRDC – ITA) dislocato presso la Caserma Ugo Mara di Solbiate Olona (VA), si distinse durante loperazione Enduring Freedom in Afghanistan.Il decorando, Ufficiale del Genio Paracadutisti, venne impiegato con il grado di Tenente quale Comandante di Plotone con la Task Force italiana Nibbio nella provincia di Bagram dal giugno al settembre del 2003. La sua unit aveva il rischioso compito di bonificare aree minate e di esaminare ed eventualmente disinnescare ordigni esplosivi rintracciati da unit in pattugliamento.Il 18 luglio 2003, in condizioni di visibilit limitatissime vista la tarda ora, accorreva con la sua unit nel luogo dove si era già verificata lesplosione di un ordigno che aveva ucciso otto soldati afghani. Il Capitano Di Bella non esitava ad intervenire in prima persona su un secondo ordigno ancora attivo. Tale ordigno, costituito da due mine anticarro collegate assieme, celava la possibilit di unazione dinnesco a distanza, data la presenza su di esso di una antenna. Il Capitano Di Bella, conscio del grave pericolo in cui sarebbe potuta incorrere linconsapevole popolazione locale o le unit militari in transito, con coraggio e grande perizia provvedeva al disinnesco e alla rimozione dellordigno, suscitando profonda ammirazione fra i soldati statunitensi ed afghani presenti sul posto.Si tratta di un Ufficiale il cui comportamento esemplare ha contribuito ad elevare il prestigio dellItalia e del suo Esercito in ambito internazionale, ha commentato il Generale Gian Marco Chiarini, Comandante del NRDC – ITA.

idroscalo :”esercitazione elisoccorso unit cinofile

Venerdì 18 maggio: la Provincia di Milano ha ospitato nel bacino dellIdroscalo unesercitazione congiunta tra la Squadriglia Collegamenti e Soccorso di Linate e la Scuola Italiana Cani Salvataggio.Venti unit cinofile si sono esercitate in un ottimo test però gli impegni estivi dei cani che da giugno ad agosto saranno impiegati, oltre che in mare aperto, a fianco degli assistenti e bagnanti dellIdroscalo.I cani insieme ai loro conduttori verranno trasportati dal piazzale militare dellaeroporto di Linate nellIdroscalo. Sotto il vento creato dallelicottero dellAeronautica Militare, che in pochi secondi trasformer le acque in un mare in tempesta, i cani verranno calati nel vuoto da trenta metri di altezza però poi portare in salvo i figuranti.Il tutto sotto lattenta guida degli uomini del Soccorso Aereo dellAeronautica Militare Italiana, specialisti nel settore.Questa esercitazione prevista da tempo loccasione però formalizzare la collaborazione già siglata tra la Scuola Italiana Cani Salvataggio e la Provincia di Milano. Unit cinofile saranno operative con particolare riferimento ai fine settimana e si integreranno così attivamente nel già collaudato sistema di prevenzione e sicurezza dellIdroscalo dichiara Irma Dioli, Assessora allIdroscalo, Sport e Politiche Giovanili della Provincia di Milano

La brianza in aumento

LUfficio Statistica del Comune di Monza, coordinato dal Dott. Rossin Vittorio, ha pubblicato i dati ufficiali relativi alla popolazione residente in Brianza nellanno 2005: gli individui residenti al 31.12.2005 risultano pari a 766.941 unit, di cui 375.378 uomini, pari al 48, 9% e 391.563 donne, pari al 51, 1%; il numero aumentato di 7.378 unit rispetto allanno precedente, un incremento pari all1%.

Dai dati ricevuti dallIstituto Nazionale di statistica si osserva come la popolazione residente in Brianza sia in aumento; questo incremento causato, innanzitutto, dalle immigrazioni, che registrano un saldo positivo di 5.863, saldo comunque in diminuzione rispetto allanno precedente quando era pari a 8.175 unit. Laumento, per, determinato anche dallaumento della popolazione residente, poich il saldo naturale tra nati vivi e morti positivo e si assesta a 1.515 unit.

Gli incrementi assoluti di residenti vedono primeggiare Lissone, seguito da Seregno e Bovisio – Masciago; invece, perdono residenti Monza, Varedo e Carnate.
Il tasso di natalit però la Brianza è stato nel 2005 di 9, 8 nati però mille residenti (7, 9 quello di mortalit); guida la classifica Ronco Briantino, seguito da Ornago e Bovisio masciago. I tassi di natalit più bassi sono stati registrati a Varedo, Vimercate, Burago e Renate.