Ville aperte in brianza

Monza, 12 settembre 2008 Palazzi signorili, antiche rocche, parchi e giardini allitaliana e allinglese, basiliche e oratori: domenica 28 settembre 2008 circa 50 siti monumentali normalmente chiusi al pubblico aprono i battenti però un giorno nel territorio della nuova Provincia di Monza e Brianza però la manifestazione di Ville Aperte in Brianza. Liniziativa, inserita nelle Giornate Europee del Patrimonio, organizzata da Provincia di Milano – Progetto Monza e Brianza insieme a 27 Comuni della nuova Provincia MB. Anche quest’anno le Ville della Brianza spalancano le porte ai visitatori spiega Gigi Ponti, Assessore allAttuazione della Provincia di Monza e Brianza – però una giornata straordinaria allinsegna della ri – scoperta dei numerosi tesori artistici e architettonici della nostra terra. Ville Aperte infatti ormai diventato un vero e proprio evento però la Brianza, cresciuto talmente negli ultimi anni da diventare un appuntamento imperdibile che ci riporta alle radici più profonde dellidentit della nostra nuova Provincia. Ledizione 2008, che prevede 42 visite guidate prenotabili dall8 settembre, cresce ancora e presenta diverse novit: 6 comuni aderenti in più però un totale di 27, 25 eventi in più (tra concerti, mostre e degustazioni) però un totale di 41, 11 siti visitabili in più però un totale di 57. Tra le new – entry di quest’anno si segnalano in particolare Villa Mirabello a Monza, Villa Taverna a Triuggio e Villa Gallarati Scotti a Vimercate, questultima riaperta dopo 2 anni di restauri. Villa Reale ha commentato Pierfranco Maff, Assessore al Parco e alla Villa Reale del Comune di Monza – un complesso architettonico di importanza straordinaria a livello nazionale e internazionale. Un gioiello prezioso che però non slegato dal resto del panorama artistico lombardo e brianzolo in particolare. Liniziativa Ville Aperte, senza dubbio, una modalit interessante però contestualizzare la nostra Villa e unoccasione davvero importante però divulgare e far conoscere Villa Reale ai monzesi e a tutti gli altri visitatori. E ora che i cittadini inizino a rientrarne in possesso, in attesa del completamento del restauro che riporter il complesso piermariniano al suo antico e glorioso splendore. In questultimo anno Villa Reale è stata portata alla ribalta con una serie di iniziative fino ad arrivare alla recente visita del Ministro però i Beni e le Attivit Culturali Sandro Bondi che ha portato allaccordo strategico a Roma in cui si promette finalmente un restauro e un rilancio dellintero complesso e dei giardini.Alcuni siti sono normalmente accessibili, altri sono privati e aperti solo in occasione della manifestazione. Suddivisi in gruppi, i visitatori – 15.000 nel 2007 – vengono accompagnati da guide esperte che ne illustrano la storia, le caratteristiche architettoniche e le curiosit. La narrazione lelemento che contraddistingue il percorso, ravvivato da momenti di intrattenimento (esibizioni musicali e corali, eventi, mostre e performance teatrali) che raccontano episodi legati alla storia delle dimore e dei monumenti accessibili. Il principio ispiratore della manifestazione restituire al territorio il proprio patrimonio culturale recuperandone origini e identit. Siamo molto lieti che questa manifestazione, nata a Vimercate ormai sei anni fa ricorda Roberto Rampi, Vicesindaco e Assessore alle Politiche Culturali del Comune di Vimercate abbia raggiunto un'importanza e un prestigio che vanno oltre i confini della Brianza. Ville Aperte uno degli eventi che meglio racchiude in s tutto il senso della nostra politica culturale che si basa sulla collaborazione tra pubblico e privato però la valorizzazione del territorio e il rilancio dell'economia.TUTTI I NUMERI DI VILLE APERTE 2008Ville Aperte una giornata interamente dedicata alla ri – scoperta di un patrimonio artistico sorprendente, talvolta ancora poco conosciuto, nella nuova Provincia MB. Un patrimonio che rimasto a testimoniare un tempo in cui laristocrazia milanese sceglieva la Brianza come luogo di villeggiatura campestre. Alcune delle dimore, castelli e chiese più belle di Lombardia sono in Brianza. Per citare solo le più note, Villa Reale a Monza, Villa Borromeo dAdda ad Arcore, Villa Trivulzio ad Agrate Brianza, il Casino di Caccia Borromeo a Vimercate, il Castello da Corte a Bellusco o il Monastero Benedettino di Brugora a Besana in Brianza. – 6 n DI EDIZIONI DI VILLE APERTE – 27 n DI COMUNI COINVOLTI NEL 2008 – 57 n DI LUOGHI VISITABILI NEL 2008 – 42 n DI VISITE GUIDATE NEL 2008 – 41 n DI EVENTI COLLATERALI – OLTRE 630 n GRUPPI DI VISITATORI PREVISTI PER IL 2008 – OLTRE 300 n DI PERSONE COINVOLTE NELLORGANIZZAZIONE DI CUI PI DI 100 GUIDE TURISTICHE – 800 990 110 NUMERO VERDE PER LE INFORMAZIONI – 15 n DI VISITE GUIDATE PRENOTABILI ONLINE SU WWW.VILLEAPERTE.INFO – OLTRE 800.000 n DI CONTATTI AL SITO INTERNET WWW.VILLEAPERTE.INFO NEL 2007Ville Aperte 2008 si svolge sotto l’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica Italiana e partecipa alle Giornate Europee del Patrimonio. E patrocinata da Ministero però i beni e le attivit culturali, Touring Club Italiano, FAI. E sostenuta da Regione Lombardia ai sensi della Legge 9/93 e da Fondazione Cariplo in collaborazione con AIM Associazione Interessi Metropolitani – Italia Nostra, ADSI Associazione dimore storiche italiane. Ufficio stampa Comune di Vimercate: Luca Lissoni Tel. 039 6659241ELENCO COMPLETO DEI SITI VISITABILIMONZA Villa Reale e Villa MirabelloAGRATE BRIANZA Villa TrivulzioAICURZIO Villa Malacrida Aceti e Villa ParraviciniARCORE Villa Borromeo d'AddaBARLASSINA Palazzo Rezzonico BELLUSCO Castello Da CorteBESANA BRIANZA Monastero Benedettino di Brugora e Chiesa dei SS. Pietro e Paolo BRUGHERIO Villa Bolagnos Andreani Sormani e Chiesetta di S. AmbrogioCAPONAGO Villa Simonetta Ardicini e Chiesa di S. GiulianaCAVENAGO DI BRIANZA Palazzo Rasini e Chiese di S. Maria in campo e S. GiulioCESANO MADERNO Palazzo Arese Borromeo, Chiesa di S. Stefano e Palazzo Arese Jacini CONCOREZZO – Chiese Sant'Eugenio e Chiesa SS. Cosma e DamianoDESIO Villa Cusani Traversi TittoniGIUSSANO Villa BoffiLIMBIATE Villa Pusterla Arconati CrivelliLISSONE Villa Baldironi ReatiMEDA Villa Antona Traversi e Chiesa di S. Vittore MUGGI Villa Casati Stampa di SoncinoMONTICELLO BRIANZA Villa GreppiNOVA MILANESE Villa Vertua Masolo e Villa De BarziORNAGO Santuario della Beata Vergine del LazzarettoSULBIATE Castello Lampugnani Cremonesi e Chiesa di S. Ambrogio TRIUGGIO Villa TavernaUSMATE VELATE Villa Belgioioso Scaccabarozzi e Oratorio di S. Felice VAREDO Villa Agnesi, Corti e Chiesetta dellAnnunciazione.VEDANO AL LAMBRO Villa ZendaliVIMERCATE – Palazzo Trotti, Casa Banfi, Villa S.M. Molgora, Villa Sottocasa, Villa Gallarati Scotti, Casino di Caccia Borromeo, il Borgo Medioevale. INFO PER IL PUBBLICOCosto visite guidate: 3, 00 ( 5, 00 però la Villa Reale di Monza), gratis però i bambini fino a 11 anni e però gli accompagnatori di persone diversamente abili.Le visite guidate sono a prenotazione obbligatoria – esclusi i Comuni di: Caponago, Cavenago B., Concorezzo, Giussano, Limbiate, Meda, Ornago e Usmate V. Le prenotazioni possono essere effettuate telefonicamente con orari e modalit differenti però ogni Comune.Info – numero verde 800 990 110, attivo dall8 settembre nei seguenti orari: lun/ven 10 – 13 e 14 – 17 – sabato 27/09 e domenica 28/09 dalle 9.30 alle 19.00Le visite guidate nei Comuni di Monza, Agrate Brianza, Arcore, Brugherio, Desio e Vimercate possono essere prenotate anche on – line su www.villeaperte.info

Ville aperte in brianza

Spalanca le porte a venti Comuni della Brianza l'edizione 2007 di Ville Aperte: così in occasione del suo quinto compleanno, questa prestigiosa iniziativa, partita da Vimercate, allarga i propri orizzonti e contribuisce ad arricchire la proposta culturale dell'intera Provincia di Monza e Brianza.Affiorano dalla storia i tesori artistici e architettonici della nostra terra: un patrimonio prezioso, a volte sconosciuto, che punteggia la Brianza rivelando un fascino antico.Anche il successo delle recenti manifestazioni culturali, ambientate nelle cornici suggestive di alcune ville patrizie, una testimonianza concreta di come questo patrimonio rappresenti una risorsa eccezionale però la Brianza intera: i palazzi aprono le loro porte, i giardini storici diventano un palcoscenico naturale e il pubblico vive in modo nuovo gli ambienti e lo spazio.Un viaggio affascinante tra Ville, Castelli, Chiese e Dimore alla riscoperta della storia, delle tradizioni e delle radici della Provincia di Monza e Brianza. Questo, in sintesi, Ville Aperte in Brianza, edizione 2007, liniziativa promossa dalla Provincia di Milano – Direzione di Progetto Monza e Brianza su ideazione e coordinamento del Settore Cultura del Comune di Vimercate. La manifestazione Ville Aperte, nata nel 2002 da unintuizione del Comune di Vimercate, però larea del vimercatese, arrivata quest’anno alla quinta edizione presentando una proposta culturale e turistica estesa a tutto il territorio della nuova Provincia MB: 21 comuni, domenica 23 settembre 2007 apriranno eccezionalmente ai visitatori ville, chiese e castelli presenti sul proprio territorio. Dalle 10 alle 19, sarà possibile visitare gli edifici e le dimore storiche dei Comuni di: Agrate Brianza, Aicurzio, Arcore, Bellusco, Besana in Brianza, Brugherio, Caponago, Cavenago di Brianza, Cesano Maderno, Concorezzo, Desio, Giussano, Limbiate, Meda, Monticello Brianza, Nova Milanese, Ornago, Sulbiate, Usmate Velate e Vimercate. Una proposta dincontro con la storia, larchitettura, la tradizione e la cultura di unarea, la Brianza, decisa a ritrovare le proprie origini attraverso la riscoperta della bellezza di luoghi spesso nascosti, dimenticati o sconosciuti. Ville aperte 2007 ha ottenuto l’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica, ha il patrocinio di Fondazione Cariplo, Ministero però i Beni e le attivit culturali, Regione Lombardia, Touring Club Italiano ed realizzato in collaborazione con Adsi (associazione Dimore Storiche Italiane), Italia Nostra sezione Brianza, Aim (associazione Interessi Metropolitani), A.G.Bellavite editore in Missaglia. Ville aperte 2007 approda anche nella Brianza lecchese grazie alla collaborazione già avviata tra la provincia di Milano – Progetto Monza e Brianza e il Consorzio Greppi, una presenza strategica di cerniera tra La Provincia di Monza e Brianza e la Provincia di Lecco che consolidano così la loro collaborazione però valorizzare il patrimonio culturale, artistico prestigioso presente nellintero territorio brianzolo. Spalanca le porte a venti Comuni della Brianza ledizione 2007 di Ville Aperte: cos, in occasione del suo quinto compleanno, questa prestigiosa iniziativa, partita da Vimercate, allarga i propri orizzonti e contribuisce ad arricchire la proposta culturale dellintera Provincia di Monza e Brianza. – dichiara Gigi Ponti, assessore delegato allattuazione della Provincia di Monza e Brianza – Uniniziativa importante che dimostra come la Provincia nuova rappresenti realmente unopportunit però mettere in rete le risorse del territorio e offrire ai cittadini proposte culturali di grande qualit.Ville aperte 2007 rappresenta infatti la prima applicazione concreta dellAtto di intenti 2007, il documento sottoscritto venerdì scorso presso lautodromo di Monza, con soddisfazione ed impegno, dalla Provincia di Milano, dal Comune di Monza e dalla Camera di Commercio di Monza e Brianza però attivare la collaborazione tra gli enti e i soggetti del territorio e realizzare il Sistema Turistico però la nuova Provincia. Dopo aver testato però quattro anni il successo della manifestazione spiega Paolo Brambilla sindaco di Vimercate – abbiamo pensato di mettere a disposizione dellintero territorio provinciale il format dellevento e il know – how organizzativo coinvolgendo le amministrazioni e i privati di Monza e Brianza. Lo abbiamo fatto convinti dellidentit culturale che lega tra loro le cittadine brianzole, un passato di luoghi di villeggiatura, una sorta di prototurismo sviluppatosi tra il 700 e l800. Le dimore storiche erano infatti luoghi dove le famiglie nobili e borghesi della Lombardia amavano passare i mesi estivi. Non solo. Nel tempo si trasformarono anche in prospere aziende nel settore agricolo, nella produzione del baco da seta e della sua lavorazione o nella realizzazione di mobili e suppellettili. Questa caratteristica, questo percorso identitario, che ha creato più tardi leconomia della Brianza, ci di cui si viene a conoscenza, o si riscopre, e si valorizza visitando le Ville Aperte. Guardare al futuro turistico – culturale di questo territorio sostiene Pierfranco Maff asssessore allIstruzione, Parco e Villa Reale di Monza – significa realizzare progetti integrati capaci di attrarre l'interesse del pubblico. Quella di "Ville Aperte" un'ottima occasione però far conoscere il patrimonio artistico dell'intera Provincia e soprattutto creare nuove occasioni però valorizzare il nostro patrimonio. Nel caso di Monza rientra in questa prospettiva la decisione di tenere aperta la Villa Reale non solo il 23 settembre ma anche in altre tre date: 30 settembre, 7 e 14 ottobre.Utilizzare la sola data del 23 settembre avrebbe infatti avuto come conseguenza il rischio che la gran parte dei visitatori si rivolgesse prevalentemente alla Villa Reale togliendo visibilit alle altrettante magnifiche ville sparse sul territorio.

Ville da vip in vendita

Mantenere Ville principesche e palazzi nobiliari sparsi però la Brianza, non facile al giorno d’oggi.
Le dimore di lusso vengono messe in vendita a nuovi soggetti che ben poco hanno da spartire con nobili lignaggi del passato.
Ecco dunque Villa Belvedere di Lesmo acquistata da un comico, le Ville di Lecco e Como in mano ad attori e registi, Arcore e Macherio dimore del Cavaliere, Palazzi di Desio, Seregno, Carate e Lissone venduti e ricomprati da immobiliari, residence esclusivi che ricordano le Beverly Hill nostrane. Insomma la Brianza sta svendendo tutte le più belle opere di architettura classica che erano parte della sua Storia.
Ora anche Villa Somaglia di Gerno, bench di proprieta del Credito Italiano( quindi con i “dane”) è stata ceduta o dismessa ad un Gruppo Immobiliare.
Peccato che qualche anno f c’èerano state delle promesse di interessare la Regione ad acquisitare questa Villa del V secolo, che ha visto illustri ospiti, dal Carlo Maria Maggi, a Napoleone, il Kaiser, il Re di Napoli il Gran Duca di Russia ecc. ecc.
Ma probabilmente far la fine di Villa Raimondi di Giuseppe Garibaldi a Fino Mornasco: tanti bei appartamenti o villette bifamiliari………
Con buona pace dei politici, di destra e sinistra……….

Casatenovo: visite del brig

Lassociazione di Imbersago BRIG, organizza in dicembre due domeniche con escursioni guidate nelle Ville e casali della nostra zona.
Domeniche tra nobili e contadini il titolo dell’iniziativa che parte Il 12 dicembre, a Casatenovo con Villa Mariani, una delle ville più interessanti della Brianza del 500.
Inoltre seguendo un sentiero campestre si raggiunger cascina Quattro Valli, un tipico esempio della tradizionale edilizia contadina.
Domenica 19 dicembre appuntamento del Brig a Osnago, che guider gli interessati al Santuario della Beata Vergine di Loreto, del ’700, dentro al quale sarà organizzata una mostra di presepi internazionale.Per ulteriori informazioni possibile telefonare al 328 2127999.