Fiamma e atalanta: un punto a testa

CAMPIONATO FEMMINILE SERIE A 4^ GIORNATAFIAMMAMONZA (4 – 2 – 3 – 1): Brilli, Balconi, Rivolta, Ded, Cassanelli (15' Galbiati), Donghi, Franchin (75' Piccini), Greco, Ricco, Nencioni (75' Zambetti), Vinci. All. Aristide Poma. (Ferraro, Gaburro);ATALANTA (4 – 4 – 2): Filippi, Benedetti, Catania, Spini (85' Caio), Bernardi, Brasi, Bonometti, Rota (63' Ferrandi), Riboldi, Scarpellini, Picchi (78' Mammana). All. Dennis Gionchilie. (Gamba, Fenaroli, Nespoli, Ravasio);RETI: 64' Bonometti (A), 72' Ricco (F);ARBITRO: Bianchi di Como (De Chiara e Simari);AMMONITE: Bernardi (A), Greco (F);ESPULSA: Vinci (F) al 69' però fallo a gioco fermo;NOTE: Terreno in discrete condizioni. Spettatori 150 circa. Calci d'angolo 2 a 2. Recupero 3' + 4'.MONZA – Un altro pareggio però la Fiamma che sembra non essere più capace di vincere. Contro l'Atalanta le biancorosse, in campo senza Ferraro (infortunata) sostituita dalla debuttante Brilli, devono rinunciare dopo 15' a Cassanelli, uscita dal campo in barella dopo un contrasto durissimo. Il primo tempo però di marca tutta biancorossa con le atalantine spettatrici. Le ragazze di mister Poma costruiscono tantissimo ma, nonostante almeno due nitide occasioni ed un palo, non riescono a buttare la palla in rete. Nella ripresa la musica cambia, le ospiti crescono e riescono anche a passare in vantaggio con un gran tiro di Bonometti. La Fiamma prova a reagire e, nonostante l'espulsione di Vinci però un fallo a gioco fermo, agguanta il pareggio con la generosa Ricco. Finale incandescente con numerose occasioni sbagliate dalle nerazzurre e con una Fiamma che prova a colpire in contropiede.Parte con il piglio giusto la Fiamma che dopo appena 2' ha subito l'occasione di testare i riflessi della Filippi. Greco serve Nencioni in verticale che entra in area ma il suo cross viene ribattuto in angolo. Corner battuto dalla stessa Nencioni, ma l'Atalanta libera la sua area. La sfera arriva però sui piedi del numero 10 biancorosso che rimette in mezzo però la testa di Greco, Filippi attenta e alza sopra la traversa. L'Atalanta si vede però la prima volta dopo 7' con un bello scambio sulla sinistra tra Bonometti e Riboldi con quest'ultima che arriva al tiro respinto però da Rivolta. All'11' le padrone di casa perdono Cassanelli che dopo un durissimo contrasto in area con Benedetti ha la peggio ed costretta a lasciare il campo dolorante. Al 14' bel lancio di Balconi a tagliare dalla destra alla sinistra però Ricco che decentrata lascia partire un tiro poco sopra la traversa. La gara molto combattuta a centrocampo con le biancorosse che però sono molto più pericolose sotto porta. Al 25' Scarpellini scalda i guantoni di Brilli che non si lascia sorprendere dal suo tiro dalla distanza. Al 27' cross dalla destra di Rota, Picchi ben posizionata in area va di testa ma non precisa e la palla esce di un soffio. Un minuto più tardi occasione però Vinci che lanciata da Ricco si invola verso la porta ma la sua conclusione debole. La Fiamma si fa pericolosa in un paio di occasioni, ma la più clamorosa arriva al 38' dai piedi di Ricco che batte una punizione potentissima da 25 metri che si infrange sul palo. Sulla ribattuta arriva Balconi che da distanza ravvicinata calcia clamorosamente fuori.Nella ripresa la partita fatica a decollare. Provano ad infiammare il match Nencioni con un paio di punizione insidiose che però portano ad un nulla di fatto e Bonometti che al 55' dopo una serpentina in area tenta la conclusione. Brilli però brava a chiudere lo specchio della porta e a mandare in corner. Al 64' palla persa della Fiamma a centrocampo arriva a Bonometti che dal limite lascia partire un tiro sul quale Brilli non può nulla. Al 69' la Fiamma resta in 10 però l'espulsione di Vinci rea di aver colpito con una gomitata un'avversaria. Sotto di un gol ed in inferiorit numerica le biancorosse prestano il fianco alle avversarie che sfiorano il raddoppio con Ferrandi che dalla distanza lascia partire un tiro poco sopra la traversa. Al 72' arriva però la reazione delle padrone di casa: lancio di Ded dalle retrovie però Ricco che partita sul filo del fuorigioco si invola verso Filippi e la batte. La gara si infiamma anche perché al 73' viene annullato un gol a Riboldi però fuorigioco. Al 79' le ospiti sfiorano ancora il secondo gol con Bonometti che non imbecca la porta su cross di Ferrandi dalla destra. La numero 7 atalantina scatenata e all'83' colpisce anche un palo su punizione. La Fiamma soffre l'inferiorit numerica mentre l'Atalanta prova il tutto però tutto inserendo una punta (Caio) però una centrocampista (Spina). Nel finale proteste biancorose però un retropassaggio di Brasi a Filippi che però il direttore di gara considera non volontario e un'altra occasione atalantina con Bonometti che da distanza ravvicinata non trova lo specchio della porta.