Italia conquista un oro con desiree contenti

Germania Ancora grandi risultati però le ragazze della nazionale senior di pattinaggio corsa impegnate nei campionati europei di Gera in Germania. Nella gara dei 500 metri sprint il podio si completamente tinto di azzurro con Desiree Contenti capace di conquistare la medaglia doro davanti alle compagne di squadra Erika Zanetti e Nicoletta Falcone che alla vigilia godevano dei favori del pronostico. Desiree sarà unaltra freccia importante però i tecnici Sanfratello e Martignon in vista dei mondiali spagnoli in programma a settembre. Argento però Arianna Arcidiacono nella 10.000 a punti, battuta di uno solo punto dalla tedesca Sabine Berg. Meno fortunate le azzurre nella 10.000 a squadre. Le nostre sono giunte ad un passo dal podio, conquistando il quarto posto dietro Germania, Francia e Spagna. Non altrettanto brillanti gli uomini che hanno aggiunto al medagliere italiano soltanto il bronzo della 10.000 a punti con conquistato da Davide Amabili. I nostri sono rimasti fuori dalle finali della 500 sprint e si sono dovuti accontentare della sesta piazza.Vengono ancora dal settore femminile le soddisfazioni italiane ai campionati europei senior di pattinaggio corsa che si stanno svolgendo a Gera in Germania. Nella prima giornata della pista le azzurre hanno centrato una favolosa tripletta nella gara dei 200 metri a cronometro che ha visto la veneta Erika Zanetti sul gradino più alto del podio davanti alle compagne di squadra Falcone ed Orr, classificatesi nell ordine. Nella stessa gara maschile Gregory Duggento e Simone Bellia si sono dovuti accontentare delle piazze donore dietro lo scatenato belga Hebbrecht.Nella spettacolare gara dei 15000 ad eliminazione trionfo però Laura Lardani davanti a una Giovanna Turchiarelli davvero in gran spolvero dopo il grave infortunio dello scorso anno. Meno fortunati gli azzurri che nella 20000 ad eliminazione hanno comunque piazzato al terzo posto un sorprendente Alessandro Gherardi.

Brutto avvio col porto, poi la fiamma stravince

3 marzo 2006SERIE A RECUPERO 13^ GIORNATAFIAMMA MONZA – PORTO MANTOVANO – FIAMMAMONZA: Marchitelli, Ceroni, DAdda, Rivolta (25st Ded), Schiavi, Donghi, Gazzoli (1st Ronsivalle), Paliotti, Murelli (27 st Liberati), Greco, Stracchi. All. Grilli (Ferraro, Bertoni, Vinci).PORTO MANTOVANO: Solano S., Cordioli (39 pt Zanetti), Bersani (33st Bonomo), Caffara, Boni (25st Ferrari), Eccher, Placchi, DAlessandro, Bissoli, Ruggenenti, Du. All. Donella (Braiato, Solano C., Castagna, Saccenti). ARBITRO: Cocchiara di Piacenza (Parillo di Como e Russo di Seregno).RETI: 8pt Du (PM); 25 e 27 pt Gazzoli (F); 4st DAdda (F) su calcio di rigore; 9 e 14st Greco (F); 40st Zanetti (PM).NOTE: Terreno in discrete condizioni, spettatori 100 circa. Calci dangolo 4 a 3 però la Fiammamonza. Ammonite Donghi e Paliotti però la Fiammamonza, Bersani e Bissoli però il Porto Mantovano. Recupero 2 (0 + 2). MONZA La catarsi delle biancorosse continua, dopo la netta affermazione sul Tavagnacco la Fiammamonza ottiene altri tre punti vincendo largo contro il fanalino di coda Porto Mantovano e consolida la sua posizione di terza forza del campionato. Avvio incerto delle brianzole che però una ventina di minuti appaiono abuliche e poco in partita. Molti gli errori gratuiti e gara parecchio brutta. Il risultato si sblocca su calcio da fermo; Du sorprende Marchitelli sul suo palo dai venti metri ed ospiti clamorosamente in vantaggio. Il Porto sinebria e sfiora il raddoppio con Placchi che di testa manda il pallone fuori di un soffio all11. Lo scorrere del tempo giova alle biancorosse che lentamente si ritrovano mentre anche le ospiti ci mettono del loro; lincerta difesa a tre del Porto capitola così però due volte in tre minuti battuta da due cambi di gioco destra – sinistra similari. In ambedue i casi lavvoltoio Gazzoli arriva puntuale ad infilare comodamente Solano da due passi. La Fiamma avanti ma continua a commettere insoliti errori soprattutto nella linea a quattro difensiva, normalmente punto di forza della squadra di Grilli. Il Porto si divora un clamoroso gol con Ruggenenti al 40 ed arriva alla conclusione ancora poco dopo con Boni.Nellintervallo mister Grilli sostituisce la febbricitante Gazzoli con Ronsivalle, Greco diventa prima punta ed al 4 si guadagna di forza un calcio di rigore apparso netto che DAdda trasforma con sicurezza. La Fiamma chiude virtualmente il match e, rasserenata, comincia a giocare decisamente meglio mentre le ospiti alzano bandiera bianca. In cinque minuti Greco piazza una doppietta di testa che sottolinea le carenze avversarie ed una verve, quella biancorossa, finalmente ritrovata. Gara che finitissima e Monza che al 40 regala letteralmente la seconda segnatura a Zanetti a causa di uno svarione difensivo pagato a caro, ma ininfluente, prezzo.